Clerici Carlotta

Milano 1851- 1924

Fece parte dei primi nuclei femminili organizzati di inizio '900, a cui aderirono inizialmente le donne della borghesia, alle quali si affiancarono successivamente cattoliche e socialiste. Si è battuta per il diritto delle donne Al voto. Maestra elementare, fu nel gruppo che fondò la prima sezione femminile della Camera del Lavoro (insieme a Linda Malnati e Giuditta Brambilla).

Con Anna Kuliscioff e a Linda Malnati costituì il Movimento femminile socialista. Con lungimiranza sostenne la legislazione di tutela e la necessita delle Case di Maternità molto prima che il suo Partito ne ravvisasse la necessità. La Clerici ha dato un enorme contributo a quelli che sono considerati i punti cardine per il raggiungimento della cittadinanza: l'educazione ed il diritto all'istruzione delle donne, il miglioramento delle condizioni delle lavoratrici, la valorizzazione della maternità e il diritto di assistenza ai disagiati, con un'attenzione particolare all'infanzia.

Attività queste, con il duplice scopo di migliorare la condizione delle donne, realizzando una società migliore, ma anche di formare la cittadina, rendendola consapevole dei suoi diritti, attraverso convegni, riunioni e lezioni sull'interpretazione delle leggi.

Contenuti correlati
Rimini Clerici Carlotta
Azioni sul documento
Pubblicato il 29/09/2015 — ultima modifica 23/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali