Contrasto alla violenza di genere

Contrasto alla violenza di genere

Valorizzazione delle buone pratiche dei centri antiviolenza e lavoro in rete delle istituzioni pubbliche e private sono il fulcro dell'azione regionale per la messa in campo di strategie efficaci contro la violenza di genere e per la diffusione di una cultura delle differenze e contrasto degli stereotipi soprattutto tra le giovani generazioni

Cosa fa la Regione

 

La Regione Emilia-Romagna lavora da oltre vent'anni sulle tematiche del contrasto alla violenza di genere e sulle pari opportunità e la scelta delle politiche regionali sul tema della violenza di genere è da tempo orientata alla valorizzazione delle buone pratiche dei centri antiviolenza, al lavoro in rete delle istituzioni pubbliche e private quale metodo fondamentale per la messa in campo di strategie efficaci contro la violenza di genere e alla diffusione di una cultura delle differenze e contrasto degli stereotipi soprattutto tra le giovani generazioni.

Il quadro normativo, su cui la Regione ha lavorato negli ultimi anni, comprende:

  • le Linee di indirizzo regionali per l'accoglienza delle donne vittime di violenza, approvate con D.G.R. n. 1677/13;
  • La Legge regionale 6/2014 Legge quadro per la parità e contro le discriminazioni di genere;
  • Il Piano regionale contro la violenza di genere, previsto dall'art. 17 della legge 6/2014, che rappresenta lo strumento operativo che rafforza e completa il quadro di prevenzione e protezione dalla violenza delineato dalle linee di indirizzo del 2013.

Il Piano triennale, frutto del coinvolgimento e dell'ascolto diretto delle istituzioni e del privato sociale che ogni giorno si impegnano nel combattere il fenomeno della violenza sulle donne, costituisce lo strumento principale per rafforzare la rete di prevenzione, protezione e sostegno alle donne vittime di violenza.

Interviene sulla prevenzione del fenomeno della violenza maschile, sulla protezione delle donne vittime di violenza e sul loro sostegno verso l'autonomia, sul trattamento degli autori di comportamenti violenti e sulle azioni di sistema per il contrasto alla violenza, istituisce  l'Osservatorio regionale contro la violenza di genere e l'elenco regionale delle case e dei centri.

Il piano, inoltre, punta a rafforzare la rete di protezione esistente anche attraverso attività di formazione e sensibilizzazione e ad aumentare e potenziare l’integrazione tra i servizi pubblici, i centri antiviolenza e le case-rifugio soggetti più direttamente coinvolti nella sua attuazione.

A chi rivolgersi

Servizio Politiche sociali e socio educative

viale Aldo Moro 21 - 40127 Bologna
tel. 051 5277206 fax 051 5277080

Responsabile del servizio: Maura Forni

Virginia Peschiera

Virginia.Peschiera@regione.emilia-romagna.it

Tel. 051 5278295 

Norme e atti

Iniziative particolari

Pubblicazioni

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/09/2015 — ultima modifica 31/10/2017
< archiviato sotto: >

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali