Proroga del Bando per la diffusione di una cultura della parità di genere, il contrasto agli stereotipi e ad ogni forma di discriminazione

Posticipata al 16 dicembre 2022, ore 13.00, la scadenza di presentazione delle domande

Con Deliberazione di Giunta regionale n. 2094 del 28 novembre 2022 sono stati prorogati alle ore 13.00 del 16 dicembre 2022 i termini di presentazione delle domande del Bando per progetti rivolti alla promozione ed al conseguimento delle pari opportunità ed al contrasto delle discriminazioni e della violenza di genere. Annualità 2023/2024.

Il nuovo bando biennale della Regione, che stanzia 2,5 milioni di euro per il biennio per 2023/2024, punta a valorizzare e supportare le azioni e le iniziative che in Emilia-Romagna promuovono la diffusione di una cultura della parità e il contrasto agli stereotipi di genere e a ogni forma di discriminazione.

Fino alle 13.00 del 16 dicembre 2022,  potranno presentare progetti gli enti locali, associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato e onlus. Le iniziative dovranno essere realizzate nel territorio emiliano-romagnolo: verranno, in particolare, valorizzate le iniziative che si realizzeranno nei comuni montani, nonché nei comuni che ricadono nelle aree interne.

Proteggere, prevenire e contrastare qualsiasi fenomeno di violenza di genere e discriminazione. Questo attraverso il sostegno concreto a iniziative di formazione e comunicazione per promuovere i cambiamenti nei comportamenti socioculturali ma soprattutto per eliminare le pratiche basate su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini.

Il bando prevede anche azioni rivolte a favore delle donne che vivono specifiche condizioni di fragilità, ma anche che si trovano a rischio di emarginazione sociale, discriminazione e violenza per la loro condizione di migranti, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale.

I progetti dovranno avere un costo compreso tra i 10 mila e i 50 mila euro e il contributo potrà arrivare a coprire fino all’80% delle spese.  Tutti gli interventi dovranno essere realizzati tra il 2023 e il 2024.
La domanda e la modulistica allegata deve essere sottoscritta, per tutti i soggetti proponenti, esclusivamente dal legale rappresentante.

Con questo nuovo bando prosegue l’impegno della Regione ad attuare i principi contenuti nella Legge regionale n. 6/2014 per la parità e contro le discriminazioni di genere e del Piano regionale contro la violenza di genere.

Nelle scorse edizioni del bando, sono stati 83 i progetti sostenuti, nel 2021 e 2022, dalla Regione con 2 milioni 120 mila euro, mentre nel 2020 sono state 67 le iniziative sostenuti con 1 milione di euro per promuovere le pari opportunità e contrastare le discriminazioni, gli stereotipi e la violenza di genere. A questi vanno aggiunti i 42 progetti promossi da enti locali e Terzo settore, finanziati con 1 milione e 350 mila euro, sempre tra il 2021 e il 2022, per sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica, i percorsi di carriera e la promozione di progetti di welfare aziendale.

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-12-01T15:24:44+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina