Giornata Internazionale contro la violenza. L'iniziativa del Comune di Parma Rassegna "A cura delle donne"

Contaminandosi l'un l'altra in un coinvolgente girotondo di storie Michela Murgia, Chiara Valerio, Lella Costa, Cathy La Torre, Serena Dandini. Letture, pensieri, pagine di vita che diventeranno denuncia ed invito ad una presa di coscienza e al cambiamento. A quello più necessario: quello culturale.

La Capitale Italiana della Cultura 2020+2021 affronta un tema culturale cruciale della contemporaneità. Un triplice appuntamento dal 20 al 22 novembre, un focus per celebrare la Giornata Internazionale contro la violenza, che si è dovuto adattare allo streaming, e che vedrà protagoniste, nei modi a loro più congeniali, i nomi più rappresentativi di chi, tra le donne italiane, ha fatto del cambio del paradigma una cifra della propria attività narrativa, divulgativa e di impegno politico. Una rassegna lunga tre giorni che darà risalto a quanto le donne hanno prodotto, pensato, realizzato come risposta a chi le vuole relegare in un piano di inferiorità.

Traguardi e conquiste spesso, destinati a rimanere in ombra anche perchè la narrazione della società, del mondo, del successo è scritta al maschile. Dopo anni di lotte contro emarginazione e discriminazione la loro voce verrà amplificata dagli schermi. La voce e i pensieri della Capitale Italiana della Cultura ragioneranno e intorno ad un atto necessario dei tempi: quello di non smettere di reclamare il giusto posto. Le donne contano, possono determinare politiche, imporre capacità e talenti.

"Sarà un inizio, un proseguimento di quanto è giusto fare: sostenere una visione culturale dove le donne siano protagoniste e abbiano consapevolezza delle loro potenzialità. Una cultura che sappia essere convincente nell'evidenziale una storia sociale allargata e comprensiva della sua componente femminile. Il più efficace strumento di cambiamento è, infatti, radicare l'opinione che le donne contano, hanno contato. Radicare il principio che la storia è evidentemente complessiva e che è estremamente riduttivo narrarla in un'unica direzione" (sottolinea Nicoletta Paci, Assessora alle Pari Opportunità e all'Associazionismo del Comune di Parma).

Programma (jpg170.84 KB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/17 17:27:00 GMT+1 ultima modifica 2020-11-17T17:35:49+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina