Case rifugio e centri antiviolenza: indicazioni operative per garantire l’accoglienza alle donne che necessitano di protezione immediata

Il Dipartimento per le Pari Opportunità ha predisposto e condiviso con il Ministero dell’Interno indicazioni operative nell'interlocuzione con le prefetture a seguito delle misure restrittive di carattere sanitario adottate nell'emergenza epidemiologica da Covid-19

Nel corso dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Ministero dell’Interno, con circolari n. 15350/117(2) in data 21 marzo e 20 aprile 2020, ha fornito indicazioni ai Prefetti in merito all'accoglienza da riservare alle donne vittime di violenza, a seguito delle misure restrittive di carattere sanitario, adottate dal Governo, che vengono ad incidere sull'operatività delle Case rifugio.

Garantire l’accoglienza alle donne che necessitano di protezione immediata, pur nel rispetto di tutte le prescrizioni igienico-sanitarie previste per il contenimento dell’epidemia, è quanto mai fondamentale.

È, pertanto, indispensabile individuare soluzioni abitative per l’isolamento fiduciario che consentano di superare le gravi difficoltà in cui si trovano le donne e gli eventuali figli già traumatizzati dalla violenza.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/29 15:22:00 GMT+1 ultima modifica 2020-04-29T15:24:28+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina