Concorso “Giochiamo alla pari!” (2009-10)

Uno spot contro gli stereotipi di genere, per sensibilizzare i giovani, e non solo loro, al pieno riconoscimento della parità tra donne e uomini nella vita sociale, economica e politica. Era questo l´obiettivo di "Giochiamo alla pari!", il concorso indirizzato agli studenti dell´ultimo biennio delle scuole secondarie superiori emiliano-romagnole che ha coinvolto i ragazzi nell’anno scolastico 2009/10..

Promosso dalla Regione Emilia-Romagna, Ufficio scolastico regionale, Cineteca di Bologna, Dipartimento discipline della comunicazione dell´Università di Bologna e Pubblicità progresso, il concorso prevedeva due categorie: la prima per la realizzazione di uno spot da diffondere attraverso la televisione o il cinema, la seconda per uno spot da diffondere attraverso la radio.

Gli elaborati degli studenti sono diventati la base per una campagna di sensibilizzazione sociale, che ha avuto l'obiettivo di proporre la rielaborazione critica di un luogo comune, un pregiudizio, uno stereotipo ritenuto particolarmente significativo e che si realizza, per esempio a scuola, in famiglia, nei rapporti di coppia, sul lavoro, nella politica, nel tempo libero o in altri ambienti di vita.

La valutazione degli elaborati è stata affidata ad una giuria presieduta da Giuseppe Bertolucci, che ha premiato i vincitori, nel corso della manifestazione pubblica per le scuole partecipanti al premio, presentata e condotta da Neri Marcorè.

Sono stati gli studenti dell’Istituto professionale di Stato “Einaudi” di Ferrara (classi V P e Q) i vincitori del concorso.

Al primo premio - la cui sceneggiatura è poi servita come base per la realizzazione del vero e proprio spot prodotto da Cineteca e Dipartimento discipline della comunicazione - si sono aggiunte quattro menzioni speciali.

Quella per la migliore realizzazione del progetto è andata agli studenti dell’Istituto superiore “Archimede” di S. Giovanni in Persiceto (Bo), la menzione per l’originalità progettuale è stata attribuita alla IV D dell’Istituto istruzione superiore “Scappi” di Castel San Pietro Terme, per la scelta stilistica adottata è stata premiata la classe IV dell’Istituto superiore “Scaruffi - Levi - Città del tricolore” di Reggio Emilia, mentre la V Q del Liceo “Ariosto” di Ferrara si è aggiudicata il premio speciale di Pubblicità Progresso.

Per la realizzazione del logo del Premio “Giochiamo alla pari!” sono stati, infine, premiati quattro studenti del Dipartimento di Scienze della comunicazione dell'Università di Bologna.

Lo spot vincitore del concorso

Il backstage della realizzazione dello spot voncitore del concorso 

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/09/29 08:49:00 GMT+1 ultima modifica 2018-06-25T10:23:10+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina