Mariani Emilia

Torino, 1854 – Firenze, 1917

 

E’ stata una insegnante elementare, socialista e femminista. Il suo nome è legato alle battaglie per l'emancipazione femminile e alle lotte per il miglioramento delle condizioni lavorative delle maestre e l'equiparazione alle condizioni degli insegnanti di sesso maschile. Nel 1897, partecipò alla fondazione di una delle prime associazioni sindacali di categoria.

La riflessione sulle peculiarità della condizione femminile la portò a sviluppare posizioni autonome rispetto a quelle del Partito socialista e ad approdare a quello che Franca Pieroni Bortolotti definì "femminismo rigoroso".Allo scoppio della prima guerra mondiale, si schierò su posizioni interventiste: questo determinò il suo definitivo distacco dal Partito socialista italiano.

Contenuti correlati
Rimini - Emilia Mariani
Azioni sul documento
Pubblicato il 29/09/2015 — ultima modifica 23/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali