Mansfield Katharine

Wellington, 1888 – Fontainebleau, 1923

 

Nome di battesimo Kathleen Mansfield Beauchamp. Nata in una famiglia socialmente benestante di Wellington, Nuova Zelanda, Katherine pubblicò le prime storie nel giornalino del liceo che frequentava, il Wellington Girls' High School magazine, tra il 1898 e il 1899. Si trasferì a Londra nel 1902 dove frequentò il Queen's College.

Katherine era una violoncellista di talento e inizialmente non era molto attratta dalla letteratura. Terminati gli studi in Inghilterra ritornò in Nuova Zelanda nel 1906. Stanca dello stile di vita provinciale della Nuova Zelanda, ritornerà a Londra due anni più tardi.

In Nuova Zelanda, tra il 1906 e il 1908, iniziò a scrivere i suoi primi racconti. Ritornata a Londra iniziò a vivere in stile bohemien come era tipico di quei tempi e si sposò, in sole tre settimane, con George Bowden. A Londra, venne in contatto con scrittori a lei contemporanei come David Herbert Lawrence e Virginia Woolf. Nello stesso tempo, rimase incinta di un amico di famiglia della Nuova Zelanda (Garnet Trowell, un violinista timido) e sua madre la mandò in Baviera. Katherine ebbe un aborto spontaneo nel 1909; apparentemente l'aborto fu causato dalla caduta di un armadio sul suo ventre. In Inghilterra, il suo lavoro destò l'attenzione di molte case editrici e Beauchamp, con lo pseudonimo di Katherine Mansfield, pubblicò la sua prima raccolta di storie brevi, In a German Pension, nel 1911. Nello stesso anno contrasse la gonorrea, un avvenimento che caratterizzò il resto della sua breve vita con dolori artritici.

Scoraggiata dalla mancanza di successo, Mansfield conobbe il futuro marito, il collega scrittore John Middleton Murry. Benché continuasse a scrivere le sue raccolte (Prelude, 1918), raramente il suo lavoro veniva pubblicato e cadde in preda alla depressione.

La sua salute peggiorò ulteriormente dopo un attacco quasi mortale di pleurite, dopo aver contratto la tubercolosi nel 1917. Fu mentre combatteva la malattia nelle stazioni termali di salute in giro per l'Europa, e dopo aver sofferto per un'emorragia seria che l'aveva colpita nel 1918, che Mansfield cominciò a scrivere le opere per cui sarà più conosciuta. Con Miss Brill, la storia agrodolce di una donna fragile che vive una vita effimera caratterizzata dall'osservazione e dai piaceri semplici a Parigi, Katherine si impone come uno degli scrittori contemporanei più significativi, con la relativa pubblicazione del Bliss degli anni '20. Ad essa segue un'altra opera ugualmente elogiata, The Garden Party, pubblicata nel 1922.

La Mansfield ha trascorso gli ultimi anni della sua vita a cercare le cure più eterodosse per la sua tubercolosi. Nell'ottobre 1922, Mansfield si recò all'istituto di Georges Gurdjieff per lo sviluppo armonioso dell'uomo a Fontainebleau, in Francia, dove continuò a scrivere malgrado le sue cattive condizioni di salute. Dopo la pubblicazione di due raccolte supplementari, una di poesie e l'altra di storie brevi, la sera del 9 gennaio 1923, nella sua stanza all'istituto di Gurdjeff, ebbe un accesso di tosse che le fece uscire un gran fiotto di sangue. In pochi minuti morì. Fu sepolta in un cimitero nel distretto di Fontainebleau nella città di Avon.

Contenuti correlati
Parma mansfield
Azioni sul documento
Pubblicato il 08/10/2015 — ultima modifica 08/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali