Rosa Parks

Attivista per i diritti civili Tuskegee, 04.02.1913 / Detroit, 24.10.2005

Figlia di James McCauley e Loeona McCauley, nel 1932 sposò Raymond Parks, attivo nel movimento per i diritti civili. Ha passato buona parte della sua vita a lavorare come sarta in un grande magazzino nella città dove risiedeva, Montgomery.

A partire dal 1943, aderì al Movimento per i Diritti Civili americano e diventò segretaria della sezione di Montgomery della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP). L’episodio per cui divenne famosa riguarda il suo rifiuto di alzarsi dal posto a sedere sull’autobus nella zona riservata ai bianchi. Per questo fu arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine.

Il suo gesto diede inizio ad un’azione di protesta da parte dei leader della comunità afro-americana, allora guidati da Martin Luther King, associata al boicottaggio dei mezzi pubblici per 381 giorni. Nel 1956 il caso della signora Parks arrivò alla Corte Suprema degli Stati Uniti d'America, che decretò, all'unanimità, incostituzionale la segregazione sui pullman pubblici dell'Alabama. Da quel momento divenne un'icona del movimento per i diritti civili. Ricevette numerose minacce di morte e non riuscì a trovare più lavoro, quindi si trasferì a Detroit, nel Michigan, all'inizio degli anni sessanta, dove ricominciò a lavorare come sarta.

Dal 1965 al 1988 lavorò come segretaria per il membro del Congresso John Conyers. Nel 1999 ha ottenuto la medaglia d'oro al merito del Congresso.

Azioni sul documento
Azioni sul documento
Pubblicato il 29/09/2015 — ultima modifica 26/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali