Bettini Amalia

Attrice Milano, 1809 / Roma, 1894

Figlia d’arte, riscosse particolare successo sui palcoscenici del teatro italiano della prima metà dell'Ottocento. A Napoli ebbe un’accuratissima educazione in un istituto francesce. A 13 anni fu accolta come “amorosa ingenua” nella Compagnia Reale di Napoli e avviata all’arte da due dei più grandi attori del tempo, Giuseppe De Marini e Luigi Vestri.. Attrice dalla voce armoniosa e vibrante, nel 1840 entra nella Compagnia Reale Sarda per sostituire la primattrice Carlotta Marchionni e riporta entusiastici successi personali.

Gioacchino Belli, appassionato della sua arte, scrisse per lei dei sonetti e la definì "un angelo de dio, 'na cosa rara". E’ nota la contesa a distanza con Adelaide Ristori per l’appannaggio del titolo di primadonna del teatro. Nel 1842 sposa a Bologna Raffaele Minardi e si ritira dalle scene a soli 33 anni, rientrandovi solo per sporadiche apparizioni benefiche. Stendhal, che la conobbe, la ricorda nella Vita di Henri Brulard.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina