Ristori Adelaide

Attrice Cividale del Friuli, 30.01.1822 / Roma, 09.10.1906

Cresciuta in una famiglia di attori, cominciò a recitare giovanissima. La sua carriera professionale ebbe inizio nel 1837, con l’ingresso nella Compagnia Reale Sarda dove in tre anni passò da ingenua a “primattrice giovane” e a primattrice. Capace di recitare perfettamente in inglese e in francese, riscosse notevoli successi anche all'estero. Nel 1841 entrò nella Compagnia Maschera e nel 1846, sempre come priamattrice, nella Domenicani e Coltellini.

Il suo repertorio era estremamente eclettico: accanto ai drammoni del tempo, c’erano Shakespeare, Goldoni, Schiller e Alfieri, della cui Mirra fu, nel 1855, grandissima interprete. Compì spesso azioni di propaganda, in particolare quando si esibiva nei teatri in terra italiana ma ancora sotto il dominio asburgico o borbonico. Regolarmente i suoi spettacoli venivano interrotti dalla polizia, poiché la Ristori, già nota per i suoi sentimenti patriottici, dal palcoscenico lanciava slogan a favore dell'Italia e di Vittorio Emanuele II.

Nel 1847 si sposò romanzescamente con il marchese Giuliano Capranica del Grillo (dal quale ebbe quattro figli), fatto inconsueto e scandaloso per i tempi, dato il divario sociale a la scarsa considerazione di cui godevano gli attori. Nel 1853 ritornò alle scene e alla Compagnia Reale Sarda. Nel 1855 si recò in Francia e qui conquistò pubblico e critica sia con Mirra, sia con Pia de’ Tolomei di Pellico. Cominciò allora una trentennale serie di tournée, soprattutto all’estero, in compagnie da lei dirette, spostandosi tra Parigi, Londra e gli Stati Uniti su un lussuoso vagone ferroviario personale.

Nel 1885 si ritirò definitivamente e, rimasta vedova nel 1892, passò il resto della vita occupandosi di assistenza ai bisognosi.

Contenuti correlati
Bologna Adelaide Ristori
Azioni sul documento
Pubblicato il 29/09/2015 — ultima modifica 26/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali