Verso il piano regionale antiviolenza

Presentata la bozza ai rappresentanti dei Comuni e delle forze sociali. Petitti: "E' il lavoro che caratterizzerà il 2016 e che vogliamo sia utile e di aiuto per il territorio". Nel piano, interventi per la prevenzione e la lotta alla violenza di genere e la promozione delle pari opportunità

Prosegue il lavoro per l’approvazione del “Piano regionale contro la violenza di genere”. Questo pomeriggio la bozza è stata al centro di due incontri dell’assessore alle Pari opportunità Emma Petitti, prima con gli assessori dei Comuni capoluogo o sedi dei centri antiviolenza e poi con i rappresentanti delle forze sociali.

“Il piano sarà il lavoro che caratterizzerà il nostro 2016”, sottolinea Petitti. “Sarà lo strumento principale per rafforzare la rete di prevenzione, protezione e sostegno alle donne e per promuovere le pari opportunità. Ne stiamo condividendo i contenuti perché che vogliamo sia utile e di aiuto concreto per tutti i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio”.

I punti essenziali della bozza riguardano la prevenzione, il sostegno alle donne vittime di violenza, la qualificazione e il supporto alla rete di servizi e di aiuto, l’istituzione di un osservatorio regionale sul fenomeno, l’elenco puntuale e aggiornato dei centri antiviolenza (sportelli, case rifugio e alloggi temporanei) e la verifica dei risultati. Obiettivi centrali sono il rafforzamento delle azioni di prevenzione e protezione delle donne che subiscono violenza, la valorizzazione dei programmi di intervento rivolti agli uomini autori di violenza e l’avvio di progetti innovativi soprattutto nel campo della formazione degli operatori e dell’educazione dei giovani.

Tra le novità, l'istituzione di un osservatorio regionale, in collaborazione con tutti i referenti territoriali, per allargare il sistema di raccolta e analisi dei dati a tutta la rete di sostegno e aiuto per le donne che subiscono violenza e la realizzazione di un aggiornato elenco dei centri regionali



Azioni sul documento
Pubblicato il 16/02/2016 — ultima modifica 16/02/2016

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali