Imprese rosa

La crisi incide ancora ma i segni di una ripresa ci sono. Particolarmente rapido l'incremento delle imprese della sanita' e assistenza sociale (+7,1%, per 53 unità)

Sono 85.009 le imprese femminili in Emilia-Romagna, aumentate in un anno dello 0,4%.  A dirlo, i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio  elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna.  I

In una anno, nella nostra regione sono nate ben 365 aziende. Il tred positivo riguarda anche altre regioni, 12 in tutto. Il primato spetta al Trentino-Alto Adige (+1,3%), seguono Calabria (+1,2%), Puglia e Toscana (+1,1% per entrambe).   L'incremento delle imprese femminili e' da attribuire prioritariamente  alle societa' di capitale, aumentate notevolmente (539 in piu', +5%).   I settori in crescita riguardano i servizi di alloggio e ristorazione (+167 imprese, +1,8%), servizi di noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese (+100 unita', +3,1%) e  attivita' professionali, scientifiche e tecniche (+89 unita', +3,1%). Si registra ancora una certa contrazione nell'agricoltura (-139 imprese, -1%), commercio (-132 con un calo del 0,6%) e sulla manifattura (-93 unita', -1,2%),

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/02/2016 — ultima modifica 16/02/2016

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali