"Muoviti", un servizio per le donne vittime di violenza

A Ravenna la cooperativa Librea dà vita a un servizio per proteggere le donne da ogni forma di violenza da parte degli uomini

Dopo Modena, Ferrara, Forlì e Parma,  anche a  Ravenna un servizio per proteggere le donne da ogni forma di violenza da parte degli uomini. A gestirlo è la cooperativa sociale Librea con la collaborazione dei servizi sociali e sanitari del Comune di Ravenna. Un servizio di intervento psicologico destinato a chi e' stato violento con la propria partner o in famiglia o gli uomini che hanno commesso maltrattamenti nelle relazioni di coppia e in famiglia.

Si arricchisce in tal modo la rete di accoglienza delle vittime di violenza e degli interventi di prevenzione che la Regione Emilia-Romagna sostiene dal 2011. La rete riunisce progetti di trattamento di uomini che usano comportamenti violenti con l' obiettivo di intervenire sulla cultura degli uomini e lavorare per far loro acquisire la consapevolezza che la violenza è un problema. Il primo centro ad aprire nella nostra regione  è stato "Liberiamoci dalla violenza” a Modena, prima struttura pubblica in Italia che accompagna al cambiamento gli uomini autori di violenze contro le donne. "Muoviti" si rifà al metodo norvegese "Alternative to violence" che privilegia l'intervento sulla persona e sui suoi comportamenti. Per favorire l' accesso al servizio anche da parte delle persone meno abbienti,  la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, per il 2015/2015,  contribuirà a coprire i costi di accesso al servizio, rendendoli differenziabili a seconda delle possibilità economiche degli uomini che vorranno usufruirne.

Per saperne di più

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/10/2015 — ultima modifica 21/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali