La non violenza sulle donne si impara anche sui banchi di scuola

In occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne la Regione promuove un'iniziativa sull'educazione

"Primo passo: educare" è il titolo del Convegno promosso dall'Assessorato alle Pari Opportunità della Regione in collaborazione con l'Assemblea legislativa per celebrare la giornata del 25 novembre. E' una delle iniziative messe in campo quest'anno per parlare di un tema, quello della violenza sulle donne, sempre presente nella cronaca del nostro Paese e anche della nostra regione. La chiave di lettura scelta per parlare di violenza contro le donne è l'educazione, primo passo, come riporta il titolo del Convegno, per contrastare il fenomeno. All’iniziativa che si terrà il 25 novembre nella sede dell’Assemblea legislativa , V. le A, Moro, 50 dalle 9,00 alle 13,00 parteciperanno , oltre all’’Assessora alle Pari opportunità Emma Petitti, la  Presidente dell’Assemblea legislativa dell’ Emilia-Romagna Simonetta Saliera e la Presidente della Commissione per la parità e per i diritti delle persone Roberta Mori.

Sarà anche proiettato un interessante  video:  “Mi guardo senza il vostro sguardo”, curato dall’ Associazione “Il Progetto Alice” e dalle studentesse del Liceo M. Minghetti di Bologna.

Il Programma

La giornata internazionale

L'Assemblea Generale dell'ONU ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell'Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotá nel 1981.

Questa data fu scelta in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell'arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. Il 25 novembre 1960, infatti, le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/11/2015 — ultima modifica 16/11/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali