Donne di terra. Il legame fertile tra il sentire e il fare

Luoghi e tessuti sociali diversi, storie di riscatto al femminile dopo la guerra serbo-bosniaca e in Perù contro la produzione di cocaina

Dall’esempio di riscatto dalla guerra serbo-bosniaca di Rada Zarkovic e la sua cooperativa agricola e di produzione, fino al passaggio dalla produzione di cocaina a quella di zucchero di canna nelle terre peruviane di cui è vicepresidente Marisol Espinoza Cruz, questo il racconto per conoscere luoghi e tessuti sociali diversi, mostrando come un legame fertile tra il sentire e il fare diventi seme di un cambiamento realizzato o ancora da realizzare.

Se ne parlerà il 2 ottobre a Bologna all'iniziativa promossa da Alce Nero, il marchio che riunisce dagli anni ’70, oltre mille agricoltori e apicoltori biologici, impegnati, in Italia e nel mondo, nel produrre cibi buoni, sani e che nutrono bene. Un momento di dialogo, testimonianza di come il lavoro, l’impegno e la progettualità, specie se femminili, stanno cambiando in modo anche radicale il tessuto socio culturale e economico di Paesi, luoghi, imprese e istituzioni.

L’evento, patrocinato dall’Università di Bologna Alma Mater avrà come ospite d'eccezione: Marisol Espinoza Cruz, la prima Vicepresidente donna della Repubblica del Perù, un Paese dove biologico è sinonimo di riqualificazione sociale. Qui infatti molti agricoltori stanno abbandonando la produzione di coca a favore delle coltivazioni biologiche.

 

La locandina

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/09/2015 — ultima modifica 21/10/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali