Apre a Piacenza una nuova casa rifugio per le donne maltrattate

Inaugurata il 25 settembre in presenza dell'assessore Petitti, mette a disposizione delle donne vittime di violenza 17 posti letto

Inaugurazione simbolica, a Piacenza, di una nuova struttura per le donne vittime di violenza. “Oggi è un giorno importante perché abbiamo un nuovo centro che rafforza la rete di accoglienza e aiuto concreto per le donne vittime di violenza” - così l’assessore regionale alle Pari opportunità Emma Petitti, presente all’inaugurazione, ha salutato l'iniziativa.  La nuova Casa rifugio, il cui indirizzo è riservato, consente di arrivare nel territorio di Piacenza a 17 posti letto per donne vittime di violenza. La struttura, è in grado di garantire la copertura delle tre fasi di accoglienza dei progetti di aiuto per donne che devono allontanarsi dal luogo di residenza: emergenza, indirizzo segreto e accoglienza finalizzata all’autonomia.

È prevista anche l'attivazione di un Servizio di reperibilità sociale che, nelle fasce orarie di chiusura dei servizi, garantisca l'attivazione di interventi d’emergenza.

La Casa rifugio è uno dei servizi attivati grazie al Protocollo d’intesa firmato il 4 settembre scorso dai Comuni di Piacenza, Castel San Giovanni e Fiorenzuola d’Arda, dall’azienda Usl di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Asp Città di Piacenza, che mira a potenziare la rete di ascolto e accoglienza a favore di donne vittime di violenza di genere. Il progetto è stato sostenuto dalla Regione con oltre 62 mila euro.

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/09/2015 — ultima modifica 28/09/2015

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali